Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri. Assicurazioni e Digital Marketing

Categoria: Curiosità (page 2 of 10)

Elezioni politiche 2013, tu dove ti collochi?

voisietequi

RICETTA: POLPETTONE ALLO SPAURACCHIO della premiata ditta "Undiemi&Messora", ovvero, la macroeconomia un tanto al chilo infarcita di complottismo sui generis.

Mi sono ritrovato mio malgrado a dover commentare questo articolo sul blog di byoblu (cazz di nome è?) dove dilaga una tizia diventata famosa inn rete per dire, stile Paolo Barnard, che l’acqua calda in realtà è “un liquido trasparente dalla temperatura superiore ai 40 gradi” con in più una buona dose di storielle complottiste stile “nuovo ordine mondiale” . Nulla di male se non fosse che questa gente è pure seguita da molti che ci credono a scatola chiusa. 
Qui il post di Messora: http://www.byoblu.com/post/2012/06/27/GUERRA-AL-MES-Il-volantino.aspx
Qui la mia risposta:

Ancora una volta Messora da spazio al complottismo di fantasia (salvo poi prenderne le distanze quando poi questo va fuori controllo).
Lo spauracchio qui sopra esposto, della “cessione di sovranità popolare”, altro non è che un controllo sui conti truccati e furbetti dei paesi cialtroni (PIGS).
La questione è semplicissima: non vuoi sottostare alle legittime condizioni di mercato? (nessun speculatore con la bava alla bocca che dissangua nessuno, solo semplici risparmiatori) allora accetta che almeno ti si controlli che tu non faccia, come già fatto negli ultimi 50 anni a spese del popolo, ovvero eccessi di spesa improduttiva (SPRECHI) con dentro insita collusione e corruzione.
Non ci vuoi stare? ok esci dalla moneta comune e prenditi le tue responsalibità nei confronti del tuo popolo, che così facendo continuerai ad affamare con una nuova moneta strasvalutata e sopposta alle variabili del mercato monetario.
Lo spettro vero è quello di uscire dal’euro, non di rimanerci a condizioni comuni a tutti e con regole serie da rispettare cari estensori di paure a sfondo complottista.
Quello che traspare da questo articolo qualunq-complottista, è che si voglia, come in tanti pensano, che la Germania paghi anche i conti dei paesi cialtroni che hanno solo saputo fare spesa pubblica, sprechi e corruzione. E’ questo che continuate a volere sotto lo specchio della protesta anti tedesca?
Altra cosa è il rigore vero senza affamare la gente, la serietà per far ripertire l’economia, il taglio agli sprechi pubblici (oggi si dice “spending review”) e l’abbassamento delle tasse per fornire maggiore liquidità in busta paga ai dipendenti e dare maggiori risoprse alle famiglia.
Tutti bravi a prendersela col cattivo di turno (oggi la Germania) senza guardare la trave che abbiamo negli occhi come paese, cosa della quale la maggioranza degli italioti è collusa e colpevole.
Basta demagogia Undiemi e basta pure tu Messora a dare spazio a complottisti di ogni genere e grado.

"Debunking Teglio"

“Debunking Teglio: questa è l’incredibile chiave col quale il mio blog viene cercato e trovato in questi giorni dai motori di ricerca.
Me ne sono accorto controllando le statistiche nella sezione “top posts” e “termini ricercati nei motori” che presentavano un picco di visite per il mio articolo sui misteri di Teglio.
Evidentemente a molte persone iniziano ad interessare quelle che sono le indagini su palazzo Besta fatte da Riccardo Magnani nonostante i moltissimi tentativi di debunking e discredito professate dai soliti noti dogmatici cattolici, genuflessi al vaticano.
(Clicca quì per una visita virtuale a Palazzo Besta)

COME NON PAGARE ICI IMU

null
1- ANDARE AL CATASTO
2- CAMBIATE LA CATEGORIA CATASTALE DELLA VOSTRA ABITAZIONE PER POTER BENEFICIARE DELL’ESENZIONE ICI IN :
B7 = Cappelle ed oratori non destinati all’esercizio pubblico del culto
O
E7 = Fabbricati destinati all’esercizio pubblico dei culti
3- DA ABITAZIONE A LUOGO DI CULTO PRIVATO O PUBBLICO DEL DIO SOLE
4- AL POSTO DEL CAMINO FABBRICARE UN PICCOLO CAMPANILE CON BATOCCHIO A BANANA
5- CREARE UN PALCO CON ALTARE DEVOZIONE
6- ATTENDERE I VIGILI SULL’ALTARE PER VERIFICA CATEGORIA E DESTINAZIONE D’USO
AMEN

Berlusconismo mondiale: i repubblicani americani e la corsa verso l'estremismo

Guardare i vari dibattiti presidenziali del partito repubblicano è stata un’esperienza illuminante. Da tempo, negli ultimi anni, è diventato ovvio come ci sia un mutamento profondo dentro il partito. Ancora negli anni ’70, aveva un certo numero di politici moderati, spesso conservatori nelle questioni economiche ma piuttosto progressisti su altre materie: diritti civili, diritti delle donne, protezione dell’ambiente. E molte leggi erano approvate con voti di tutti e due i partiti. Sembrano passati anni luce, ma nel 1971 il presidente Richard Nixon, ultraconservatore e anti-comunista di ferro, creò The Environmental Protection Agency, l’ente che tutela l’ambiente. Propose un programma per garantire una terapia a tutti i tossicodipendenti e propose perfino un salario minimo per tutte le famiglie americane – una cosa che, se la proponesse Barack Obama, la nostra destra attuale griderebbe che si sta riformando l’Unione Sovietica.
Quarant’anni dopo, il partito repubblicano è quasi irriconoscibile. Cercando di corteggiare il cosiddetto Tea Party, quasi tutti i candidati stanno facendo una corsa verso la “lunatic fringe” (l’estemismo lunatico).
Con l’eccezione di Mitt Romney, gli altri candidati sono semplicemente impresentabili. Newt Gingrich, ex leader repubblicano, dice che vorrebbe sbattere in galera gli autori della riforma bancaria passata dall’amministrazione. La riforma è blanda e non molto efficace, ma contiene alcuni aspetti decenti. Ma la religione del mercato è tale – nonostante il collasso del nostro sistema – che mettere le mani sul sistema bancario, per Gingrich, è considerato un reato.
Continua… In un altro paese – Blog – Repubblica.it.

Outinglist: i primi 10 gay in parlamento.

.
1.  …..clicca quì

2.  ….
3.  …
 
FONTE: outinglist 23 settembre ore 10.00.

I parchi tematici e lo specchio del futuro del paese

Oggi sono stato al parco delle cornelle vicino a Bergamo per portare le bimbe a vedere gli animali. Faccio da subito una piccola, immediata ma necessaria parentesi: la cosa mi è risultata oltre modo penosa, vista la tristezza emanata da tutti gli animali in gabbia, in particolar modo da leoni, tigri, rinoceronti ed in special modo dagli elefanti, che evidenziavano palesi disagi da detenzione forzata e la cosa era sotto gli occhi di tutti. Prima o poi si dovranno prendere dei provvedimenti di legge in merito. Vi deve essere rispetto per la dignità e la libertà degli animali.
Quello di cui vi volevo parlare in realtà è altro ed una cosa semplicissima e breve; chi volesse vedere la realtà italiana e gettare uno sguardo sul futuro di questo martoriato paese, non deve fare altro che andare in uno di questi tantissimi parchi a tema, il nord Italia ne è pieno e ve ne sono di ogni fattura, di puro divertimento, con giostre e luna park a quelli pieni zeppi di animali o ancora con spettacoli ispirati a cinema o sport.
Ebbene in questi luoghi di perdita della realtà e che ti fanno venire subito dei mal di testa fortissimi c’è sempre il peggio dei prototipi sociali del bel paese i quali tutti però si distinguono per i pessimi nomi dati ai malcapitati figli,che, forse per vendetta o per emulazione di cotanto osare, sono spessissimo lo specchio esatto dei loro genitori: maleducati, vestiti male con argomenti limitati a calcio e banalità televisive analogiche varie.
Figli di 20 anni di tv commerciale, questi malcapitati neo genitori, oltre ad essere stati cresciuti a pane, calcio e veline dai loro riferimenti culturali a nome Simona Ventura e Bobo Vieri, sono coloro che hanno fatto le fortune di Berlusconi e la banda di incompetenti ladri che hanno spolpato il paese negli ultimi 20 anni. Tuttora ben contenti di aver legittimato ancor oggi questo scempio.
Il loro livello di accrescimento culturale da piallaggio televisiso è evidente come dicevamo, nei nomi dei frutti del loro procrastinare la specie: i loro figli, ai quali hanno appioppato nomi che nemmeno Bruce Willis avrebbe mai osato (scalare tali vette di pudicizia). Non si contano difatti le decine di nomi stile novella 2000 d’oltreoceano: Sharon, Thomas, Jason, Marion, Kevin ecc abbondano sulle bocche degli orgogliosi genitori mentre fanno battute pesanti sugli inservienti stranieri e commentano le ultime prodezze calcistiche dei loro eroi in mutande.
E loro? i piccoli malcapitati cuccioli? ebbene “talis pater” (o “mater”) non fanno nulla per negare il legame da cordone ombelicale. Già fin dalla loro tenera età si percepisce nettamente la tragedia di chi andrà in mano il paese fra 20/30 anni: si proprio a loro, i figli del frutto peccaminoso di un incrocio fra una Melissa Satta ed un Francesco Coco, fra un Vieri ed una Canalis, o meglio fra un Totti e una Ilary, fra una Nicole Minetti ed un Trota Bossi, fra un grande fratello ed un X-factor; questa è l’italia del futuro, in diretta “full effect” da Minitalia Leolandia e da Mirabilandia.

Macchina di Anticitera


Se hai problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Ricostruzione del meccanismo, Museo archeologico nazionale di AteLa macchina di Anticitera (greco moderno: O μηχανισμός των Αντικυθήρων, O michanismós ton Andikithíron), nota anche come meccanismo di Antikythera[1], è il più antico calcolatore meccanico conosciuto, databile intorno al 150100 a.C. Si tratta di un sofisticato planetario, mosso da ruote dentate, che serviva per calcolare il sorgere del sole, le fasi lunari, i movimenti dei cinque pianeti allora conosciuti, gli equinozi, i mesi, i giorni della settimana e – secondo un recente studio pubblicato su Nature[2] – le date dei giochi olimpici. Trae il nome dall’isola greca di Anticitera (Cerigotto) presso cui è stata rinvenuta. È conservata presso il Museo archeologico nazionale di Atene

Frammento principale del meccanismo

La macchina di Anticitera, nota anche come meccanismo di Antikythera, è il più antico calcolatore meccanico conosciuto, databile intorno al 150100 a.C. Si tratta di un sofisticato planetario, mosso da ruote dentate, che serviva per calcolare il sorgere del sole, le fasi lunari, i movimenti dei cinque pianeti allora conosciuti, gli equinozi, i mesi, i giorni della settimana e – secondo un recente studio pubblicato su Nature – le date dei giochi olimpici. Trae il nome dall’isola greca di Anticitera (Cerigotto) presso cui è stata rinvenuta. È conservata presso il Museo archeologico nazionale di Atene. Il meccanismo fu ritrovato nel 1900 grazie alla segnalazione di un gruppo di pescatori di spugne che, persa la rotta a causa di una tempesta, erano stati costretti a rifugiarsi sull’isoletta rocciosa di Cerigotto. Al largo dell’isola, alla profondità di circa 43 metri, scoprirono il relitto di un’enorme nave affondata, risalente all’87 a.C. e adibita al trasporto di statue in bronzo e marmo.

Schema del meccanismo di Anticitera

Il 17 maggio 1902 l’archeologo Spyridon Stais, esaminando i reperti recuperati dal relitto, notò che un blocco di pietra presentava un ingranaggio inglobato all’interno. Con un più approfondito esame si scoprì che quella che era sembrata inizialmente una pietra era in realtà un meccanismo fortemente incrostato e corroso, di cui erano sopravvissute tre parti principali e decine di frammenti minori.

Si trattava di un’intera serie di ruote dentate, ricoperte di iscrizioni, facenti parte di un elaborato meccanismo ad orologeria.

Continue reading

Il costo della corruzione in Italia e le responsabilità di PDL e Lega

GDP Growth ItalySecondo il libro Mani impunite degli studiosi Alberto Vannucci e Donatella Della Porta la repressione della corruzione è più o meno calata dopo il periodo di Mani Pulite nei primi anni Novanta. Nel 2006 il numero di condanne per corruzione era solo un settimo di quelle registrate dieci anni prima. In alcune regioni, il calo è ancora più drammatico. In Sicilia si va da 138 nel 1996 a 5 condanne dieci anni dopo. Da 19 condanne in Calabria nel 1996, a zero nel 2006. E in Lombardia si passa da 545 nel 1996 a solamente 43 un decennio dopo.
Il libro the cost of corruption (il costo della corruzione) degli economisti Marco Arnone e Eleni Iliopulos dimostra la forte correlazione tra corruzione, mancanza di trasparenza, controllo dei media, mancato stato di diritto e perfino trattamento discriminatorio nei confronti delle donne e mancata crescita del PIL.
Continue reading

Facebook e l'interazione con i VIP

Very Important Person Protection Unit

Breve considerazione. I social network fanno si che ognuno possa interagire con persone famose e molto conosciute, i cosidetti VIP.
Per quel che riguarda la mia piccola esperienza (non sempre cercata o voluta) ho notato che molti di questi, nonostante si siano adeguati alle nuove tecnologie, non amano venir contraddetti e come degli pseudo depositari di verità assolute amano sentirsi adulati anziche no.
Appena si dissente da loro parei o dalle loro prese di posizione, si viene attaccati dallo sciame dei loro fan (come le api operaie attaccano l’intruso per difendere l’ape regina). Ogni tanto invece il VIP  tenta personalmente una sorta di avvicinamento o contraddittorio, ma spesso cade nell’errore di voler apparire simpatico o superiore.
Ho avuto contraddittori con il “Ministro” Rotondi (che alla fine per tentare di convincermi mi ha pure invitato a cena), con Alessandro Gilioli di Repubblica/Micromega, con Oscar Giannino, con Pino Scaccia, con Adinolfi ed altri giornalisti meno conosciuti, ma comunque molto quotati, con parlamentari di vario genere e con personaggini televisivi che tentavano anche loro di fare del proselitismo gratuito. Tutti bacchettati nel merito di questioni politiche e sociali. Alucni si sono incazzati, altri invece mi hanno scritto pure in privato.
Facebook fa anche questo, online siamo tutti uguali, ma sul serio.
Anzi…

« Older posts Newer posts »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: